MOSTRA

Enrico Balasini. Incontri

A cura di Federica Merighi

13 novembre 2022 – 30 gennaio 2023 | Palazzo Sartoretti, Reggiolo (RE)

 

L’opera di Balasini non è solo un semplice scatto basato su un calcolo di tempi e diaframma. La sua fotografia è un lavoro di “attese e riflessioni, di pensiero e di rielaborazioni”. Si parte dall’incontro con un luogo, con un momento significativo, con una persona, con un oggetto, per arrivare all’elaborazione di un concetto, una tematica, un’emozione, un ricordo. Nelle fotografie esposte lo sguardo del fotografo si incontra prima con il suo paese d’origine, Reggiolo, che viene rappresentato con gli abitanti che ne hanno vissuto le strade, i bar, i negozi, i momenti di svago e di lavoro; con i luoghi che lo caratterizzano come la fiuma o la rocca e con gli artisti noti che hanno il valore di arricchirne la storia locale e il prestigio; poi con la natura, in particolare la spiaggia, e i segni che l’uomo lascia al suo passaggio in bilico tra la rinascita e il ricordo. Infine, l’artista incontra la città con i suoi angoli e i suoi attimi dove anche solo cambiare il punto di vista può regalare un’immagine inedita e rendere visibile ciò che non vediamo. Questa mostra è il risultato dell’incontro tra Enrico Balasini e i suoi più grandi amori: la famiglia, gli amici, i viaggi e soprattutto la sua terra, Reggiolo. Una mostra in cui la fotografia non solo si riconferma come linguaggio universale, in grado di arrivare direttamente allo spettatore, ma anche come un’arte che è possibile manipolare, scomporre e ricomporre.

Enrico Balasini è nato a Reggiolo, dove vive e lavora, nel 1938. Ottico e gioielliere di professione, fin dall’adolescenza ha nutrito e approfondito l’interesse per la fotografia, una “passione travolgente” che lo ha impegnato fin da subito in incontri e mostre. Nel 1978 è stato fondatore del Circolo Fotografico di Reggiolo, con il quale ha realizzato, per più di quindici anni, mostre di fotografia in occasione degli eventi locali e culturali più importanti. Contemporaneamente, riconosciuta la sua abilità ed estro, venne chiamato da importanti aziende per realizzare cataloghi e pubblicità mentre altre sue fotografie sono state inserite all’interno di riviste di moda. Le sue opere sono state esposte a Parigi (Centre Pompidou, 1984) e nelle principali città italiane: Bologna, La Spezia, Mantova, Modena e Venezia. Ha partecipato ad incontri di studio con noti fotografi, come Franco Fontana e Fulvio Roiter e le sue produzioni sono state acquistate in Canada, Grecia e in Francia. Hanno scritto di lui: Franco Canova, Elena Mazzoni, Patrizia Pignagnoli, Roberto Rinaldi e Aldo Zagni.

 

Per informazioni sugli orari di apertura, consultare le pagine social di Reggiolo Attiva:

https://www.facebook.com/reggioloattiva/

https://www.instagram.com/reggioloattiva/

 

 

Rimani informato sulle iniziative di ReggioloAttiva
Iscrizione newsletter